Cibo da strada siciliano, streetfood con amore: alla scoperta del Pani ca’ Meusa Porta Carbone

Posted on
pani ca' meusa
panino ca' meusa

In questa recensione ci spostiamo in Sicilia per gustare un sapore unico della tradizione palermitana

Pani cà Meusa Porta Carbone

Dello street food siciliano si potrebbero scrivere pagine e pagine. Anzi, gli si potrebbe dedicare un blog intero. E quindi noi, da amanti del cibo di strada quali siamo, non possiamo non parlarne con voi. Con un ma. Sì, perché abbiamo scelto di partire non dall’arancino o dal ghiotto pane e panelle, entrambi simboli della Sicilia. No. Abbiamo deciso di raccontarvi la più forte e sapida specialità palermitana: il pane ca meusa, che abbiamo provato per voi a Pani ca’ Meusa Porta Carbone, uno dei locali storici che si fa portabandiera di questa prelibatezza da oltre 60 anni.

pani ca meusa

Pani ca' meusa: il "cibo da strada" prelibatezza per molti… ma non per tutti

Come il nome lascia intendere, il “paninozzo” in questione ha un ripieno di tutto rispetto, composto da milza (la meusa per l’appunto) e polmone di vitello. Queste parti vengono prima fatte bollire, poi tagliate a fettine molto sottili e quindi messe in un grande recipiente di rame, dove vengono soffritte nello strutto di maiale. Lì rimangono, finché mani sapienti non le raccolgono con un cucchiaio, per poi “strizzarle” (ma non del tutto, mi raccomando!) e metterle in una pagnottella al sesamo, la vastedda. Una bella spruzzata di limone, sale grosso e via! Non esistono orari per gustare questa raffinata specialità siciliana quasi millenaria.

Una volta sperimentata la versione semplice, non potrete non provare anche la variante maritata, che prevede l’aggiunta di caciocavallo e ricotta (il cui colore candido ricorda, appunto, l’abito da sposa). Che dire? Indubbiamente si tratta di sapori forti, non alla portata di tutti. Agli estimatori delle interiora possiamo dire che il sapore del pani ca’ meusa si avvicina al sapore e alla consistenza un po’ pastosa del rognone.

Porta Carbone è aperta a tutte le ore e vi aspetta con i suoi tavolini all’aperto in plastica rossa, disposti in file ordinatissime, che danno sul porto di Palermo. Noi il nostro panino ce lo siamo gustato così, alle sei di pomeriggio, con il sole caldo d’ottobre che illuminava le barche. Pura poesia.

 

Buon viaggio in Sicilia… E buona scoperta!

Contatti e orari di apertura

Pani câ Meusa – Porta Carbone – Via Cala, 62 Palermo

Facebook @panicameusaportacarbone

Orari aperto tutti i giorni dalle 7.00 alle 22.00