A Cà D’Ugo, lo streetfood di qualità nel cuore di Saronno

Posted on
A Ca' D'Ugo_streetfood_saronno
piadineria saronno
streetfood saronno

In questa recensione vi portiamo alla scoperta della piadineria A Cà D’Ugo:

“Un piccolo angolo di Romagna a Saronno” 

Una storia di gusto e tradizione

Protagonisti di questa storia sono le mani e il cuore. Le mani che impastano, che mescolano gli ingredienti, e il cuore che le guida. Senza questi due elementi non potrebbe esistere la piadineria A Cà d’Ugo: piadineria che rievoca i sapori della tradizione romagnola, situata nel cuore di Saronno, cittadina in provincia di Varese.

Nato da un sogno che Nadia è riuscita a realizzare con intelligenza e determinazione, il locale, aperto da circa un mese, sta già diventando un punto di riferimento per gli amanti dello streetfood più sano e genuino.

 

Nadia ha saputo reinventarsi a 50 anni, trasformando la perdita di lavoro in un’opportunità: senza mai scoraggiarsi, si è rimboccata le maniche e ha costruito, da sola, un nuovo progetto per la sua vita e per la sua famiglia. E ora, aiutata da Giuliana, l’amica di sempre con la quale ha voluto condividere quest’avventura, seleziona i migliori salumi e formaggi, le farine della Romagna e tutto ciò che le occorre, visitando e ricercando di persona i piccoli produttori locali.

 

Nadia ha anche elaborato un suo personale “Percorso del Gusto”, convinta che la chiave del successo del suo progetto stia proprio nella qualità del prodotto offerto.

Da buona romagnola, prepara l’impasto della piadina secondo un’antica ricetta della Romagna:

 

Ma tu, Maria, con le tue mani blande domi la pasta e poi l’allarghi e spiani;

ed ecco è liscia come un foglio, e grande come la luna;

e sulle aperte mani tu me l’arrechi,

e me l’adagi molle sul testo caldo, e quindi t’allontani”.

 

Recita così una strofa de “La Piada” di Giovanni Pascoli, versi impressi anche su una delle pareti del locale, espressione dell’amore e della cura che Nadia mette nel suo lavoro.

ambiente a ca' d'ugo

Saronno, nota per l’omonimo amaretto e per la famosa fabbrica di biscotti, è anche conosciuta per gli investimenti portati avanti sulle scuole e sulla formazione dei giovani. La piadineria A Cà D’Ugo si trova vicina proprio ad un complesso di scuole: a pranzo gli studenti appena usciti da scuola sanno di trovare nella piadineria un ambiente accogliente, dove rilassarsi, chiacchierare e gustarsi una buona piadina.

 

La sera, invece, il locale diventa punto di ritrovo per gruppi di amici che desiderano trascorrere una serata all’insegna di uno streetfood di qualità e del buon vino. Salumi e formaggi vengono serviti in eleganti taglieri, per degustare al meglio le specialità tipiche romagnole. Il tutto sempre accompagnato dal sorriso e dalla cortesia di Nadia e Giuliana.

L'ambiente

Non è possibile comprendere fino in fondo i valori di A Cà d’Ugo se non si racconta l’ambiente, non solo in termini di arredamento, ma anche di atmosfera.

Un locale non grande ma ben curato, con circa 20 coperti: in stile vintage, richiama i valori di tradizione, genuinità e benessere. Piatti di ceramica e antichi attrezzi agricoli decorano le pareti, mentre una bellissima radio Magnadyne del 1934 troneggia maestosa nel locale, simbolo di un’epoca in cui l’industria italiana non aveva nulla da invidiare al resto del mondo.

L'assaggio

Ma arriviamo al cuore della recensione: la mia esperienza diretta.

Il menù offre un buon numero di piadine classiche e anche una variante che è la piadina fritta. Per inciso, con lo squacquerone e con il prosciutto cotto, la piadina fritta è davvero irresistibile, un’autentica delizia per il palato!

Scorrendo il menù mi sono sentito un po’ come il monaco Salvatore, personaggio letterario del romanzo “Il Nome della Rosa” di Umberto Eco, quando immaginava quel suo mondo “…grondante di sughi e palpitante di salsicciotti”. Insomma, avevo l’acquolina in bocca. Ed ero anche parecchio indeciso: Mortadella la Felinese, prosciutto cotto Capitelli, Prosciutto Crudo di Parma o Pancetta Peveri 24 mesi?

 

Alla fine ho optato per la piadina con pancetta Peveri 24 mesi, squacquerone e cipolle caramellate, preparate al momento. Il sapore della pancetta, l’agrodolce delle cipolle che l’abbracciavano, la scioglievolezza dello squacquerone e la morbidezza della piadina si sono fusi per un’esplosione di gusto e piacere. Per non rompere la tradizione, ho accompagnato la piadina con un calice di ottimo vino Sangiovese.

Poi è stato il turno della piadina fritta con il prosciutto Crudo di Parma: leggera, per nulla unta e molto fragrante. Uno streetfood delizioso e di grande qualità.

 

L’ultima sorpresa del locale sono stati i dolci fatti in casa, che non mi sono certo fatto mancare; con un assaggio di ottimi biscotti appena sfornati ho concluso questa ghiotta esperienza.

Esperienza gastronomica assolutamente consigliata da streetandfood!
5/5

Contatti e orari di apertura

A Cà d’Ugo –  Via Varese 150, 21047 Saronno (VA)

Tel. 02-39430685 info@acadugo.com

Sito web www.piadineriacadugo.it

Orari  Lunedì – Sabato 11:30 – 20:00